Mi presento

Quando frequentavo la scuola elementare Maria Montessori del popoloso quartiere quadraro a Roma, tra il 1968 e il 1973, ho imparato ad avere un'appuntamento quotidiano con il Diario.
E' stato il mio primo, grande amico di penna.
Già allora raccontavo avvenimenti ed episodi pratici, nessun segreto o confessioni di batticuore per il compagno di classe più carino. 
Piuttosto domandavo come fosse possibile trasformare una semplice mela (buona, si ma in fin dei conti niente di che) nella succosa, croccante, allettante "mela di Biancaneve" agognatissima ad ogni visita al Luneur ma mai (sigh), mai assaggiata. 
Fantasticavo su quale potesse essere il gusto della rivisitazione magica di quel frutto non particolarmente amato anzi, ritenuto dalla saggezza dei miei 6 anni, noioso se non coadiuvato da altri ingredienti.
Sarà per questo che appena la mia statura mi ha permesso di arrivare a tavolo e piano cottura, ho iniziato a sperimentare col cibo, e ancora non ho finito!



<img alt='buzzoole code' src='https://buzzoole.com/track-img.php?code=76c87e2070515b474714ca692349b596' />